10 Domande e Risposte sulle Bollette del Servizio Idrico

 

1. Come mai stiamo ricevendo in questi giorni le bollette relative all’utilizzo dell’acqua per anni passati?
Il Comune di Cinquefrondi ha un arretrato sulle bollette per il pagamento dell’acqua al 2011, ciò significa che ognuno di noi ha sulle proprie spalle un arretrato di ben 4 anni. Le nuove norme di legge impongono che i ruoli vadano emessi entro l’anno di riferimento e, pertanto, gli uffici comunali sono OBBLIGATI ad emettere tutti i ruoli arretrati entro quest'anno al fine di evitare il COMMISSARIAMENTO del nostro comune.

2. Come mai le recenti bollette contengono importi più elevati rispetto alle ultime ricevute?
Con deliberazione del Consiglio Comunale di Cinquefrondi nel 2012, quindi durante la precedente amministrazione le tariffe dell’acqua sono state praticamente raddoppiate passando da € 0,52 ad € 1,04 al metro cubo.

3. Come faccio a capire se la bolletta è corretta?
È necessario prima di tutto controllare se il consumo di acqua indicato corrisponde al vero, controllando il contatore. In caso di valori sbagliati o di quantità eccessive di acqua consumata, è bene contattare subito l'Ufficio comunale preposto per chiarimenti.

4. Dove e quando possiamo ricevere informazioni?
Data l'eccezionalità del contesto, al fine di fornire un'adeguata verifica di quanto accertato ed ogni e più opportuna informazione ai cittadini, abbiamo predisposto con gli uffici comunali preposti un apposito servizio di informazione e consulenza tutti i giorni.

5. Quali misure sono state adottate dall’attuale Amministrazione Comunale per diminuire il peso delle bollette?
L’attuale Amministrazione Comunale sta subendo le imposizioni di legge, ritrovandosi impossibilitata ad evitare tutto ciò. Ciononostante è stato adottato recentemente (delibera del Consiglio Comunale n.21 del 29/4/2016) un apposito regolamento per le RATEIZZAZIONI che consente a tutti gli utenti di poter dilazionare nel lungo tempo il pagamento.

6. Pagano tutti l’acqua?
No. Ci sono sicuramente evasori e, per queste ragioni, l’Amministrazione Comunale si è dotata di un nuovo ed innovativo sistema che individuerà i cd “furbetti”, in quanto non è più accettabile che a pagare siano sempre gli stessi, a tal proposito invitiamo gli evasori ad autodenunciarsi entro e non oltre il 30 novembre, per evitare gli aggravi e le sanzioni previsti dalle leggi vigenti.

7. Pago il servizio anche se non consumo acqua?
In piccola parte, si. In bolletta è prevista una “quota fissa” dovuta quindi a prescindere dal consumo.

8. Cosa succederà nel prossimo futuro circa il servizio idrico nel nostro comune?
L’Amministrazione Comunale ha provveduto finalmente ad una rivisitazione totale del servizio, dando, inoltre, mandato al responsabile di prevedere anche un sistema di rilevamento elettronico per la lettura dei contatori.

9. Per quanto tempo dovremo continuare a sopportare il peso di Sorical S.p.A.?
L’Amministrazione Comunale ha avviato concretamente le procedure per individuare nuove captazioni di acqua con l’obiettivo di ridurre, il prima possibile e notevolmente la dipendenza da Sorical.

10. Cosa si farà con i soldi incassati?
I cittadini devono sapere che questi soldi sono già stati previsti e spesi nei bilanci relativi agli anni di riferimento. In sintesi: sono già stati utilizzati e spesi dalla precedente Amministrazione Comunale.



                                                                                                                                                             L'Amministrazione Comunale 
                                                                                                                                                                          


pdf Scarica manifesto (192 kB - PDF)



e-max.it: your social media marketing partner

5x1000 comune cinquefrondi

tributi locali

Raccolta differenziata porta a porta

cinquefrondi comune parco

Calabria Suap - Sportello unico per le attività produttive

SAP - Sportello Attività Produttive

finanziamenti pubblici

news finanziamenti pubblici

avviso pubblico

bonus energia